NEW

Perché visitare Capri almeno una volta nella vita

A ovest della penisola sorrentina, in mezzo al mare, si trova Capri, un'isola che ha attratto a lungo sulle sue coste personaggi ricchi e famosi. L'isola di Capri è famosa per molte ragioni. Ha una sua bellezza naturale sbalorditiva, una cucina deliziosa e propone...

Tra fiabe e natura: il sentiero Li Vurgacci a Pioraco

In provincia di Macerata si trova il sentiero naturalistico Li Vurgacci, una passeggiata di circa un’ora in mezzo al verde in cui si incontrano anche dei mostri di pietra Il sentiero Li Vurgacci a Pioraco è un vero e proprio viaggio a piedi fra grotte, sentieri e...

Il cammino dell’Alta Via dei Monti Liguri

Un percorso di trekking storico e naturale lungo 440 chilometri tra il mare e le montagne, da ponente a levante: ecco l’Alta Via dei Monti Liguri L’Alta Via dei Monti Liguri è un itinerario perfetto da percorrere tutto l’anno, adatto a tutti. Migliaia di chilometri di...

La Seggia del Diavolo, il misterioso volto di Albano Lucania

La Seggia del Diavolo è una costruzione megalitica ancora avvolta dal mistero e sulla cui costruzione si fanno diverse ipotesi, nessuna mai storicamente avvalorata Siamo ad Albano di Lucania, un piccolo centro in provincia di Potenza, situato a circa 900 metri di...

Il gelato alla stracciatella è nato a Bergamo

La bellissima città di Bergamo ha un dolce primato. È qui che è nato uno dei gusti di gelato più amati nel mondo nel lontano 1961: la stracciatella Lo sapevi che il gelato alla stracciatella è nato a Bergamo nel lontano 1961? E sapevi che ancora oggi, alla gelateria...

La leggenda del quadro dell’anima dannata

La Chiesa della Missione ai Vergini di Napoli costruita dal Vanvitelli possiede al suo interno un quadro su cui si narra la leggenda di un amore contrastato La città di Napoli nasconde leggende e misteri, come quella del quadro dell’anima dannata presente all’interno...

Visita al parco secolare del Castello di Strassoldo di Sopra

Il Castello di Strassoldo di Sopra ha una storia millenaria e oggi risulta essere uno degli edifici dell’epoca meglio conservati d’Europa. Ci troviamo nel Comune di Cervignano del Friuli, in provincia di Udine. Qui si trova la frazione di Strassoldo, uno dei borghi...

Corfinio, la prima capitale d’Italia

In Abruzzo, in provincia dell’Aquila si trova Corfinio, la città che per un anno fu capitale d’Italia e dove fu coniata la prima moneta della Lega Italica Lo sapevi che la prima capitale d’Italia si trova in Abruzzo, più precisamente a Corfinio, in provincia...

La straordinaria biodiversità dell’Isola della Cona

Esiste un luogo in cui oltre 400 specie di animali e uccelli vivono indisturbati nel loro habitat naturale. Si chiama Isola di Cona e si trova in Friuli Venezia Giulia Nell’ultimo tratto del fiume Isonzo, in Friuli Venezia Giulia, c’è una riserva di oltre 2300 ettari,...

Una giornata di trekking alle Gole del Sagittario

La Riserva Naturale e Oasi WWF dell’Abruzzo fornisce percorsi adatti a tutti per vivere una giornata immersi nella natura e scoprire alcuni dei borghi più belli d’Italia A pochi passi dal Parco Nazionale della Majella, in Abruzzo, si trovano le Gole del Sagittario con...

L’arte orafa di Campo Ligure

Nel circuito dei Borghi più belli d’Italia c’è anche Campo Ligure, cittadina medievale in cui l’arte della lavorazione della filigrana è un patrimonio da preservare

Poco lontano da Genova c’è una cittadina di impronta medievale con un interessante patrimonio artistico e storico. Campo Ligure si trova tra le colline della Valle Stura ed è conosciuto per la produzione artigianale di filigrana d’argento e d’oro.

Immerso in un contesto naturale e paesaggistico molto interessante, Campo Ligure ha una lunga storia da raccontare, ancora impressa nei suoi vicoli e sui suoi edifici. Dal 2011 è inserito anche nel circuito dei Borghi più belli d’Italia.

 

Cosa vedere a Campo Ligure

Il simbolo di Campo Ligure è senza dubbio il Castello Spinola che domina dall’alto il centro storico. Con un’origine incerta, oggi si presenta con una struttura mista che fa pensare abbia subito diverse modifiche nel corso dei secoli.

Il Castello Spinola è stata la residenza dell’omonima famiglia dal 1300 fino al 1700, dopodiché venne abbandonato. Oggi viene gestito dal Comune ed è visitabile liberamente.

Alle pendici del castello c’è un museo a cielo aperto in cui sono esposte le opere dello scultore locale Gianfranco Timossi. Chiamato il Giardino di Tugnin, in questo spazio si possono ammirare le sue sculture in legno ispirate a temi mitologici e fiabeschi.

Interessanti anche la Chiesa del Convento dei SS Michele e Cristino del XVII secolo, l’Oratorio di Nostra Signora Assunta e la Chiesa della Natività di Maria Vergine.

Piazza Vittorio Emanuele è il punto di ritrovo principale degli abitanti del borgo ligure. Su di essa si affacciano d’altronde alcuni degli edifici più importanti di Campo Ligure, tra cui Palazzo Spinola, risalente al secolo XIV.

Dalla piazza si snodano anche una serie di carruggi e piazze dove si trovano la maggior parte delle botteghe orafe dove si lavora la filigrana.

Castello Spinola

Portofino_2019 10 28_2079” by HBarrison

 

L’arte orafa di Campo Ligure

Campo Ligure, infatti, è nota per questa particolare lavorazione dell’oro e dell’argento che ha radici molto antiche.

La produzione della filigrana iniziò a prendere piede in Liguria a seguito dei frequenti rapporti commerciali e culturali che le Repubbliche Marinare intrattenevano con i paesi dell’Oriente. Tra la fine del ‘700 e gli inizi dell’800, poi, prima Genova e poi Campo Ligure si affermarono in questa particolare lavorazione dei metalli preziosi.

Oggi la filigrana di Campo Ligure è considerata una vera e propria arte che nasce dalla manualità e dall’esperienza. Lavorare la filigrana è un mestiere che richiede abilità, passione e gusto estetico.

I laboratori campesi lavorano e producono gioielli in filigrana ancora come un tempo e la loro maestria è stata premiata dalla Commissione Regionale dell’Artigianato che ha inserito la filigrana di Campo Ligure tra i 10 settori di nicchia più significativi degli antichi mestieri liguri.

Nel borgo si può visitare anche il Museo della Filigrana, dove sono esposti oltre 200 pezzi e gioielli provenienti da ogni parte del mondo. In questo spazio si possono apprezzare le tecniche e gli stili di scuole diverse come quella cinese, russa, nepalese ed ovviamente italiana, con un focus speciale su Genova e Venezia.

Museo Civico Della Filigana Pietro Carlo Bosio 18” by the justified sinner

Precedente