NEW

Cosa fare a Sharm El-Sheikh

Storia di Share El-Sheikh Fino al 1968, Sharm El-Sheikh era solo una tranquilla comunità di pescatori, ma negli ultimi anni è diventata una delle località balneari più popolari dell'Egitto, attirando visitatori da tutto il mondo. Con clima caldo in estate e...

Luxor: l’antica capitale dell’Egitto

Conosciuta in passato come Tebe, la grande capitale dell'Impero egiziano, Luxor è stata anche soprannominata "la città delle 100 porte" e molti altri nomi. Il nome Luxor deriva dalla parola araba "palazzi". Divenne importante intorno al 3000 a.C. e per oltre 1500 anni...

5 botteghe storiche di Milano

Milano nell’immaginario comune è forse la città più moderna d’Italia. Tuttavia, il capoluogo lombardo ha anche un lato dal fascino antico, infatti nascosti tra grattacieli e uffici all'avanguardia possiamo trovare dei piccoli gioielli, negozi, in passato vere e...

La greenway sul Lago di Como

L’Italia offre numerosi gioielli che ogni anno vengono visitati da turisti di tutto il mondo, indubbiamente il Lago di Como rientra tra questi. Qua trovate una lista di attività se deciderete di visitare il Lago di Como   La Greenway sul Lago di Como: Famoso per...

Oberwiesenthal: La città più alta della Germania

La Germania è nota per le sue regioni montuose e le sue stazioni sciistiche e Oberwiesenthal è una di queste.   È una delle principali attrazioni turistiche del Paese e il turismo è il suo cavallo di battaglia grazie alle meravigliose piste da sci e ai paesaggi...

Il Palazzo di Diamanti di Ferrara

Oggi abbiamo deciso di parlarvi di una vera e propria chicca: il Palazzo dei Diamanti di Ferrara, un vero e proprio diamante, perdonate il gioco di parole.   Vuoi visitare la città di Ferrara? Scegli uno degli hotel sulla mappa   Booking.com   Il...

Il lago di Costanza

Adagiato sul Reno, sotto le pendici settentrionali delle Alpi, il Lago di Costanza è il lago più grande della Germania. Confinante con l'Austria e la Svizzera, questo lago dalla bellezza affascinante offre uno scenario mozzafiato, con la sua imponente distesa d'acqua...

Lago di Costanza: Cosa vedere

Se state pensando di fare un giro sul lago di Costanza  questo è l'articolo che fa per voi, ecco una lista di cose da vedere se deciderete di recarvi in questo luogo meraviglioso.   Ma prima ecco una lista di Hotel che potrete scegliere se deciderete di recarvi...

Mainau L’Isola dei fiori

Mainau è una delle isole più grandi della Germania. Situata sulla sponda meridionale del lago, è nota sia per le sue spettacolari esposizioni botaniche che per il suo palazzo barocco.   Nel frattempo, le eccezionali tecniche di gestione ambientale implementate...

Norimberga la città più bella della Franconia

Norimberga, situata nel nord della Baviera, è la seconda città più grande dello Stato. È un luogo accogliente e verdeggiante, noto per la sua splendida architettura medievale. È una città con una storia ricca ma complessa, dai giorni di gloria come cuore del...

La Seggia del Diavolo, il misterioso volto di Albano Lucania

La Seggia del Diavolo è una costruzione megalitica ancora avvolta dal mistero e sulla cui costruzione si fanno diverse ipotesi, nessuna mai storicamente avvalorata
Siamo ad Albano di Lucania, un piccolo centro in provincia di Potenza, situato a circa 900 metri di altezza nel cuore delle dolomiti lucane. Questa è una particolare zona in cui sono presenti diversi massi che possono essere attribuiti ad antichi culti pagani.

Tra questi, troviamo la cosiddetta Seggia del Diavolo, una sorta di seduta creata nella roccia, con a lato la raffigurazione di un volto umano con una croce latina. Il manufatto è probabilmente di epoca preistorica, ma su di esso c’è ancora molto mistero.

Le ipotesi sulla costruzione della Seggia del Diavolo

Nel tempo sono state formulate diverse ipotesi sulla costruzione della “Seggia” ma, tra tutte, quella che pare assolutamente inattendibile, è che si tratti di una panchina, perché si trova a circa due metri di altezza da terra ed è raggiungibile solo grazie a una lastra di pietra che poggia sulla parete rocciosa.

Un’altra ipotesi scartata è quella che attribuisce alla singolare costruzione il ruolo di punto di vedetta per controllare l’arrivo dei nemici, questo perché nella zona esistono posizioni ben più alte e comode di questa.

Potrebbe trattarsi di una formazione causata da fenomeni atmosferici? Anche qui gli studiosi sono fermi nel rifiutare l’ipotesi: venti e piogge avrebbero arrotondato la roccia, mentre qui ci troviamo di fronte a una panchina dalla forma ben squadrata.

Le ipotesi più accreditate

Studiando nel dettaglio la Seggia del Diavolo è possibile notare diverse similitudini con la vicina “Rocca del Cappello”, un’altra costruzione rocciosa che si trova nei dintorni di Albano di Lucania.

Questo fa pensare che, come l’altra, la Seggia del Diavolo sia nata come luogo di culto pagano, legato alla venerazione degli dei per ottenere la loro benevolenza.

Questa tesi viene sostenuta anche dalla presenza della croce latina incisa sul fianco di uno spuntone in arenaria ben levigato, situato proprio nelle adiacenze della panchina.

La croce latina potrebbe essere stata scolpita in seguito per scongiurare ed esorcizzare i monoliti e le strutture pagane.

Cosa vedere ad Albano di Lucania

Albano di Lucania è un paese tranquillo e silenzioso, lontano dai flussi turistici e ancora ancorato ai culti religiosi. Le persone che capitano da queste parti ne restano incantate dall’atmosfera rilassata e dal piacere di passare del tempo in un luogo dal sapore antico.

Durante l’anno si svolgono qui diverse manifestazioni religiose, tra cui la festa di San Rocco ad agosto, quella della Madonna delle Grazie a luglio e la festa di Sant’Antonio da Padova a giugno.

Sono tutte occasioni in cui il borgo si anima con artisti di strada, bande musicali e bancarelle per la vendita di prodotti gastronomici del territorio, tra cui gli gnummarieddi, i famosi involtini di interiora di pecora e agnello.

Seggia del Diavolo

Precedente