NEW

Le grotte di Camerano

Oggi vi portiamo nelle Marche, nascosta tra le colline del Parco del Conero si trova una località che ospita una città sotterranea scavata in una grotta, questo luogo ha una storia davvero affascinante, che forse non tutti conoscono, oggi siamo qua per parlarvi di...

Il tesoro di Paraggi

Secondo la leggenda a Paraggi si trova uno dei tesori più preziosi dell’intero mediterraneo. Come spesso accade mistero e realtà si legano insieme dando vita a racconti affascinanti. Oggi vogliamo raccontarvi il misterioso racconto del tesoro di Paraggi.   Dove...

5 curiosità sul Piemonte

Oggi abbiamo deciso di condividere con voi 5 piccole curiosità sul Piemonte. Siete curiosi di scoprirle? Bene, non vi resta che continuare a leggere.   Il Piemonte è la regione più grande dell’Italia… continentale. Il Piemonte i suoi 25.387,1 kmq, 8,4% del totale...

3 storie di fantasmi della città di Genova

L’ex repubblica marinara è una città con una storia affascinante, a tratti misteriosa. Si racconta di molti fantasmi che si aggirano per Genova: ecco i 3 più famosi. C’è chi giura che i caruggi del centro storico di Genova siano infestati di fantasmi, alcuni pacifici,...

Vacanze in Calabria: Amantea

Mare limpido e spiagge spaziose caratterizzano la zona costiera di Amantea, un centro antico calabrese dal fascino suggestivo, molto frequentato in estate. Amantea è un comune costiero della provincia di Cosenza, al confine con quella di Catanzaro, in Calabria. Il...

Acciaroli e il mito di Ernest Hemingway

Acciaroli, oggi rinomata località turistica, conserva vivo il ricordo di Hemingway che abitò qui per un periodo, trovando ispirazione per il suo romanzo. Quella che fino a qualche decennio fa era una località pressoché sconosciuta ai turisti, oggi rappresenta uno dei...

Le osterie di Bologna, ieri e oggi

Le osterie a Bologna sono un’istituzione sin dal 1300. Nei secoli si sono evolute ma hanno conservato il loro tratto distintivo: un’ospitalità familiare genuina. Quando si parla di Bologna non si può non pensare a uno dei simboli che la contraddistinguono: le osterie....

Scoprire la Franciacorta su due ruote

La Franciacorta è una zona collinare famosa per la produzione di vino. Vi proponiamo un itinerario in bicicletta per scoprire questo territorio di origini remote. Attraversando la Franciacorta si incontrano borghi, castelli, riserve naturali e, ovviamente, i...

Il borgo fantasma di Gessopalena

Gessopalena è un borgo abbandonato che ha un passato florido e ha vissuto episodi tragici per mano nazista durante la seconda guerra mondiale Sul territorio italiano non è inusuale incontrare borghi abbandonati, centri che un tempo sono stati abitati e spesso con un...

Perché visitare Capri almeno una volta nella vita

A ovest della penisola sorrentina, in mezzo al mare, si trova Capri, un'isola che ha attratto a lungo sulle sue coste personaggi ricchi e famosi. L'isola di Capri è famosa per molte ragioni. Ha una sua bellezza naturale sbalorditiva, una cucina deliziosa e propone...

Tra fiabe e natura: il sentiero Li Vurgacci a Pioraco

In provincia di Macerata si trova il sentiero naturalistico Li Vurgacci, una passeggiata di circa un’ora in mezzo al verde in cui si incontrano anche dei mostri di pietra
Il sentiero Li Vurgacci a Pioraco è un vero e proprio viaggio a piedi fra grotte, sentieri e mostri di pietra. Si trova in provincia di Macerata, nelle Marche, è lungo circa 500 metri e si attraversa dall’inizio alla fine in 1 ora.

Inizialmente aperto solo da aprile a ottobre, dal 2020 è visitabile tutto l’anno, con limitazioni di orario e indossando scarpe da trekking durante l’inverno.

Il sentiero naturalistico si snoda lungo il corso del fiume Potenza, nel tratto della Gola di Pioraco in cui si trovano cascate e giochi d’acqua naturali creati dalla potenza dell’acqua che nel corso dei millenni ha saputo sapientemente scavare la roccia calcarea.

 

Il sentiero Li Vurgacci a Pioraco

Il percorso comincia scendendo delle scale che portano direttamente in mezzo al verde dove siamo subito accolti dal fruscio delle foglie e lo scalpitio dell’acqua.

Si cammina tra sentieri in terra battuta, passerelle in legno e scale di pietra, in un itinerario che sembra davvero fiabesco. Incontriamo anche spiazzi con aree pic-nic attrezzate, dove riposarsi o fermarsi a mangiare.

Ma ciò che più rende questo luogo particolare è il largo spiazzo dove si trovano i mostri scolpiti nella roccia.

Il sentiero Li Vurgacci a Pioraco 2

 

Come visitare il sentiero Li Vurgacci

Il sentiero è accessibile da tre punti, ognuno con le sue peculiarità. Il primo inizia dalle Cartiere Milani, 800 metri prima di arrivare al paese.

Qui si unisce al secondo percorso, a cui si accede seguendo le indicazioni dopo l’edicola neogotica del centro storico di Pioraco. Adatto a tutti, anche ai bambini, è pressoché una passeggiata rilassante di 30 minuti in mezzo alla natura.

Il percorso più panoramico, ma anche il più lungo, parte dalla chiesa della Madonna della Grotta e sale in cima al monte.

Da qui si apre una vista panoramica stupenda sulla valle. Seguendo le indicazioni dei cartelli, si scende addentrandosi nel bosco, fino ad arrivare al ponte di legno sul fiume Potenza.

Per questo percorso ci vuole circa un’ora, non è particolarmente difficile, ma non adatto alle carrozzine o a persone con difficoltà motorie.

Il sentiero Li Vurgacci a Pioraco

 

La Fossa dei Mostri

Opera dell’artista locale Antonio Ciccarelli, la Fossa dei Mostri è un largo che si incontra lungo il sentiero Li Vurgacci dall’aspetto simpaticamente spaventoso. Qui sono scolpite direttamente sulle rocce delle facce in pietra in espressioni terrificanti.

Sono sculture che danno a questo luogo naturale un aspetto ancora più fiabesco. Grandi e bambini amano toccarle, cercare di individuarne i sentimenti e fare foto in loro compagnia.

Precedente