NEW

5 Luoghi Dove Passare un Weekend al Fresco nel Lazio

Il Lazio è una regione ricca di storia, cultura e bellezze naturali. Quando le temperature estive si fanno insopportabili, non c'è niente di meglio che rifugiarsi in località fresche e rilassanti. Ecco cinque destinazioni imperdibili nel Lazio per trascorrere un...

5 Cose da Vedere in Molise: Un Tesoro Nascosto dell’Italia

Molise, una delle regioni meno conosciute d'Italia, offre una miriade di tesori nascosti che attendono di essere scoperti. Nonostante la sua piccola dimensione, questa regione è ricca di storia, cultura e bellezze naturali. Se sei alla ricerca di una destinazione...

Cinque Terre in estate: trekking panoramici e spiagge incantevoli a giugno e luglio

Le Cinque Terre, un insieme di cinque pittoreschi villaggi costieri situati nella regione Liguria, sono una destinazione ideale per una vacanza estiva a giugno e luglio. Conosciute per i loro paesaggi mozzafiato, le spiagge incantevoli e le affascinanti escursioni, le...

5 sentieri per famiglie sulle Dolomiti

Sentieri da Percorrere con la Famiglia sulle Dolomiti: Un Paradiso per Tutti Le Dolomiti, patrimonio mondiale dell'UNESCO, offrono uno scenario mozzafiato e una varietà infinita di sentieri che possono soddisfare le esigenze di tutta la famiglia. Che siate...

la spada nella roccia si trova in Toscana

Nel cuore della Toscana, tra le dolci colline e i borghi medievali, si trova una delle leggende più affascinanti e misteriose d'Italia: la Spada nella Roccia. Questa storia non è un mito arturiano, ma una realtà legata alla figura di San Galgano, un cavaliere vissuto...

Il mistero dei Bronzi di Riace

La Calabria, una regione affascinante situata all'estremità meridionale dell'Italia, è nota per la sua ricca storia, i paesaggi mozzafiato e le tradizioni antiche. Tuttavia, tra le sue coste frastagliate e le montagne impervie, si cela un mistero che ha affascinato...

Le 5 Ville più Belle da Visitare a Como e Dintorni

La pittoresca città di Como, situata sulle rive del celebre Lago di Como, è rinomata per la sua bellezza naturale, la sua storia ricca di cultura e le sue affascinanti ville. Queste dimore storiche, spesso immerse in lussureggianti giardini paesaggistici e affacciate...

5 luoghi da visitare assolutamente in Piemonte in primavera

Il Piemonte è una regione del nord-ovest dell'Italia nota per i suoi paesaggi vari, dalla maestosa catena montuosa delle Alpi alle sue verdi valli e storiche città. Ricco di storia, arte e natura, il Piemonte offre una varietà di destinazioni affascinanti che...

7 sentieri escursionistici in Piemonte da non perdere

Scoprire il Piemonte a Piedi: 7 Percorsi Escursionistici Imperdibili       Il Piemonte, con i suoi paesaggi vari e affascinanti, offre agli appassionati di escursionismo una gamma incredibile di sentieri, dai più tranquilli percorsi di bassa montagna alle...

Castelluccio di Norcia quando visitarlo e ammirare le fioriture

Nel cuore dell'Appennino umbro-marchigiano, tra i maestosi Monti Sibillini, si nasconde un tesoro di rara bellezza: la fioritura a Castelluccio di Norcia. Questo piccolo borgo medievale, circondato da distese di pianure ondulate e colorate, si trasforma ogni anno in...

SOGGIORNI

ATTRAZIONI

VOLI

TRANSFER TAXI

NOLEGGIO AUTO

Storia del Castello di Montebello e di Azzurrina

In provincia di Rimini c’è il Castello di Montebello in cui pare si trovi ancora il fantasma di Azzurrina, sfortunata bambina che qui scomparve secoli fa

Il Castello di Montebello, situato su un colle da cui domina l’omonimo borgo, è diventato famoso grazie alla storia dei fantasmi che si nascondono tra le sue mura. In particolare, pare che qui si aggiri lo spettro di una bambina di nome Azzurrina vissuta nel XVI secolo.

Azzurrina in realtà era solo il soprannome di Guendalina, la figlia del feudatario Ugolinuccio, a cui la madre tingeva i capelli per nascondere il fatto che fosse albina. Questo perché, un tempo, le persone albine erano considerate diaboliche e per questo vittime di pregiudizi e persecuzioni.

Un giorno la bambina scomparve e non fu mai più ritrovata ma, da allora, pare che ogni tanto torni per far sentire la sua voce.

 

Il Castello di Montebello

Il Castello di Montebello si trova nel territorio dell’antica signoria malatestiana di Rimini, a 436 metri di altezza sulla valle del Marecchia e dell’Uso. Una posizione strategica, da cui era possibile controllare la via che risale la Valmarecchia, un tempo importante collegamento tra Montefeltro e la Toscana.

Ancora oggi la costruzione custodisce mobili di gran pregio risalenti a varie epoche tra il 1300 e il 1700, tra cui cassapanche, forzieri, e una cassa che, si dice, sia attribuibile al periodo delle crociate.

L’originale struttura del castello, infatti, è databile intorno all’anno 1000. Nel 1400, invece, i Conti Guidi di Bagno, subentrati ai Malatesta e ancora oggi legittimi proprietari, lo trasformarono in residenza signorile.

Questa trasformazione vide la nascita di immensi saloni da pranzo e sale delle feste, mentre restarono inalterate le precedenti celle militari e la torre difensiva.

Castello di Montebello
Castello Di MonteBello” by Cycling Jim is licensed under CC BY-NC-SA 2.0.

 

La leggenda di Azzurrina

La leggenda legata al Castello di Montebello parte da personaggi realmente esistiti. In particolare, si narra di Guendalina, una bimba di 5 anni, figlia del feudatario dell’epoca, scomparsa in circostanze misteriose nei sotterranei del castello nel 1375.

La piccola Guendalina era nata albina, cioè con pelle e capelli chiarissimi, un segno che a quel tempo era identificato con qualcosa di stregato, legato al demonio.

Per evitare sofferenze alla bimba, i genitori decisero di tingerle i capelli di nero. La tinta, però, scolorendo, rilasciava dei riflessi azzurri, proprio come gli occhi di Guendalina. Per questo, fu soprannominata Azzurrina.

Il giorno del solstizio d’estate. il 21 giugno 1375, la bambina si avventurò nei sotterranei del palazzo, fino alla neviera, da cui non tornò mai più senza lasciare alcuna traccia.

Da allora, pare che nelle notti del solstizio d’estate si sentano dei rumori provenire dalla neviera, oggi vuota. È per questo che la notte tra il 21 e il 22 giugno è chiamata dagli abitanti del luogo “la notte di Azzurrina”.

Castello di Montebello 2
Bellinzona (15)” by gali367 is licensed under CC BY-NC 2.0.

Precedente

Il Prossimo