NEW

Le grotte di Camerano

Oggi vi portiamo nelle Marche, nascosta tra le colline del Parco del Conero si trova una località che ospita una città sotterranea scavata in una grotta, questo luogo ha una storia davvero affascinante, che forse non tutti conoscono, oggi siamo qua per parlarvi di...

Il tesoro di Paraggi

Secondo la leggenda a Paraggi si trova uno dei tesori più preziosi dell’intero mediterraneo. Come spesso accade mistero e realtà si legano insieme dando vita a racconti affascinanti. Oggi vogliamo raccontarvi il misterioso racconto del tesoro di Paraggi.   Dove...

5 curiosità sul Piemonte

Oggi abbiamo deciso di condividere con voi 5 piccole curiosità sul Piemonte. Siete curiosi di scoprirle? Bene, non vi resta che continuare a leggere.   Il Piemonte è la regione più grande dell’Italia… continentale. Il Piemonte i suoi 25.387,1 kmq, 8,4% del totale...

3 storie di fantasmi della città di Genova

L’ex repubblica marinara è una città con una storia affascinante, a tratti misteriosa. Si racconta di molti fantasmi che si aggirano per Genova: ecco i 3 più famosi. C’è chi giura che i caruggi del centro storico di Genova siano infestati di fantasmi, alcuni pacifici,...

Vacanze in Calabria: Amantea

Mare limpido e spiagge spaziose caratterizzano la zona costiera di Amantea, un centro antico calabrese dal fascino suggestivo, molto frequentato in estate. Amantea è un comune costiero della provincia di Cosenza, al confine con quella di Catanzaro, in Calabria. Il...

Acciaroli e il mito di Ernest Hemingway

Acciaroli, oggi rinomata località turistica, conserva vivo il ricordo di Hemingway che abitò qui per un periodo, trovando ispirazione per il suo romanzo. Quella che fino a qualche decennio fa era una località pressoché sconosciuta ai turisti, oggi rappresenta uno dei...

Le osterie di Bologna, ieri e oggi

Le osterie a Bologna sono un’istituzione sin dal 1300. Nei secoli si sono evolute ma hanno conservato il loro tratto distintivo: un’ospitalità familiare genuina. Quando si parla di Bologna non si può non pensare a uno dei simboli che la contraddistinguono: le osterie....

Il borgo fantasma di Gessopalena

Gessopalena è un borgo abbandonato che ha un passato florido e ha vissuto episodi tragici per mano nazista durante la seconda guerra mondiale Sul territorio italiano non è inusuale incontrare borghi abbandonati, centri che un tempo sono stati abitati e spesso con un...

Perché visitare Capri almeno una volta nella vita

A ovest della penisola sorrentina, in mezzo al mare, si trova Capri, un'isola che ha attratto a lungo sulle sue coste personaggi ricchi e famosi. L'isola di Capri è famosa per molte ragioni. Ha una sua bellezza naturale sbalorditiva, una cucina deliziosa e propone...

Tra fiabe e natura: il sentiero Li Vurgacci a Pioraco

In provincia di Macerata si trova il sentiero naturalistico Li Vurgacci, una passeggiata di circa un’ora in mezzo al verde in cui si incontrano anche dei mostri di pietra Il sentiero Li Vurgacci a Pioraco è un vero e proprio viaggio a piedi fra grotte, sentieri e...

Scoprire la Franciacorta su due ruote

La Franciacorta è una zona collinare famosa per la produzione di vino. Vi proponiamo un itinerario in bicicletta per scoprire questo territorio di origini remote.
Attraversando la Franciacorta si incontrano borghi, castelli, riserve naturali e, ovviamente, i meravigliosi vigneti per cui questa terra è così famosa.

Percorrere questa zona in bicicletta ti permette di godere appieno delle sue sfaccettature, e puoi decidere di fermarti tutte le volte che vuoi, magari per gustare qualcuno dei tanti buoni piatti della cucina bresciana.

Gli itinerari ciclabili sono stati voluti dall’associazione Strada del Vino Franciacorta con lo scopo di promuovere e valorizzare il territorio per far conoscere la cultura e il contesto del territorio da cui nasce uno dei vini più amati al mondo.

Gli itinerari da percorrere in bicicletta in Franciacorta

Sono 5 le strade percorribili alla scoperta della Franciacorta. Ognuna di loro è adatta a tutti e propone lungo il percorso diversi posti in cui è possibile fermarsi per un piccolo ristoro. Gli itinerari hanno tutti il nome di un colore e di una tipologia di vino Franciacorta DOCG:

  • Itinerario Verde – Franciacorta Brut: 30 km percorribili in circa 2 ore e mezza. Prevede partenza e arrivo a Clusane d’Iseo.
  • Itinerario Giallo – Franciacorta Satèn: partenza e arrivo a Iseo, lungo 30 km da percorrere in 2,40 ore.
  • Itinerario Blu – Franciacorta Pas Dosé: partenza e arrivo a Rodengo Saiano. Ancora 30 km con un tempo previsto di 2 ore e 40.
  • Itinerario Rosso – Franciacorta Rosé: 37 km con partenza e arrivo a Erbusco. Anche se più lungo, questo percorso è estremamente semplice e può essere percorso in sole 2 ore.

 

Itinerario Nero – Franciacorta Extra Brut: questo è il percorso più lungo. Si parte e si torna al centro di Brescia, percorrendo 40 km in 2,30 ore circa.

Franciacorta 2
Franciacorta, Vigneto con Santissima di Gussago” by VinoFamily is licensed under CC BY 2.0.

 

Cosa vedere in Franciacorta

Ognuno degli itinerari propone fermate suggestive. Il percorso giallo ti porta ad ammirare le Torbiere del Sebino e il Santuario Madonna della Neve di Adro, passando attraverso i vigneti nei pressi di Nigoline, Adro, Monterotondo e Provaglio d’Iseo.

L’itinerario blu parte e arriva all’Abbazia Olivetana Santi Nicola e Paolo VI, uno dei più importanti monasteri d’Italia. Si passa anche per il Monastero di San Paolo in Lamosa e la Villa Catturich Ducco del ‘400, dopo aver pedalato per Monticelli Brusati, Provezze e Provaglio d’Iseo.

L’itinerario Verde passa lungo diversi tratti della sponda sud del lago d’Iseo, sul fiume Oglio e sulle colline della Valcalepio.

Villa Lechi e palazzo Longhi de Carli sono due delle meraviglie che si incontrano percorrendo il percorso rosso. Ma ci sono anche il Convento dell’Annunciata sul Monte Orfano e i castelli di Bornato e Rovato, tutti luoghi incantevoli.

Il percorso Extra Brut (nero) ha una location d’eccellenza per la partenza e l’arrivo: la centrale piazza Loggia a Brescia. Da lì si pedala fino a Cellatica dove ti aspetta il Santuario della Madonna della Stella. Attraversi poi Gussago, con i suoi palazzi rinascimentali e l’Abbazia di Rodengo per poi tornare indietro verso Brescia.

Franciacorta
Franciacorta” by David Laff. is licensed under CC BY-NC-SA 2.0.

Precedente