NEW

7 sentieri escursionistici in Piemonte da non perdere

Scoprire il Piemonte a Piedi: 7 Percorsi Escursionistici Imperdibili       Il Piemonte, con i suoi paesaggi vari e affascinanti, offre agli appassionati di escursionismo una gamma incredibile di sentieri, dai più tranquilli percorsi di bassa montagna alle...

Castelluccio di Norcia quando visitarlo e ammirare le fioriture

Nel cuore dell'Appennino umbro-marchigiano, tra i maestosi Monti Sibillini, si nasconde un tesoro di rara bellezza: la fioritura a Castelluccio di Norcia. Questo piccolo borgo medievale, circondato da distese di pianure ondulate e colorate, si trasforma ogni anno in...

5 luoghi dove fare un picnic in Toscana

La Toscana, con la sua bellezza senza tempo e il suo fascino intramontabile, offre una vasta gamma di luoghi perfetti per un picnic all'aperto. Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica immersa nella natura, ecco cinque luoghi che secondo noi sono i migliori per...

passeggiate in Lombardia: 5 sentieri a un’ora da Milano

Scopri le Passeggiate in Lombardia: 5 Percorsi Entusiasmanti a un'ora da Milano La Lombardia, terra di straordinaria bellezza paesaggistica e ricca di storia e cultura, offre una miriade di opportunità per chi ama immergersi nella natura. Le passeggiate in Lombardia...

misteri delle tombe di Sipan

Il tesoro degli antichi signori Moche" Nelle terre fertili della valle di Lambayeque, lungo le coste settentrionali del Perù, si celano i segreti di una delle più straordinarie scoperte archeologiche del XX secolo: le tombe di Sipan. Queste antiche sepolture,...

5 cose da fare in Piemonte a Pasquetta

Il Piemonte, con le sue valli incantevoli, i vigneti rigogliosi e le cime alpine, offre una varietà di paesaggi e esperienze che lo rendono il luogo ideale per trascorrere la Pasquetta. Che siate alla ricerca di avventure all'aria aperta, di tranquilli picnic tra i...

cose da fare a Pasquetta 2024 in Toscana

Durante il fine settimana di Pasqua, prolungato fino al lunedì di Pasquetta, una tradizione radicata in Toscana è quella di partecipare alle sagre enogastronomiche. Un vero e proprio tour del gusto che offre un'ampia varietà di appuntamenti in tutta la regione. Ecco...

5 luoghi dove passare pasquetta all’aperto in Lombardia

Dopo le cerimonie religiose della Settimana Santa, si giunge al Lunedì di Pasquetta, momento di svago più terreno. Seguendo la consuetudine, ci si riunisce all'aperto per un pranzo conviviale, sempre se le condizioni atmosferiche lo consentono. Tuttavia, per gli...

Piatti tipici di Pasqua delle diverse regioni Italiane

Ecco un Itinerario Enogastronomico di Pasqua: Esplorando le Delizie Autentiche delle Regioni Italiane La Pasqua in Italia è un'occasione unica per immergersi nelle tradizioni culinarie regionali, scoprendo piatti e dolci tipici che caratterizzano le festività pasquali...

Quali città visitare a Pasqua in Italia

Nel cuore dell'Italia, la Pasqua è un momento di grande significato religioso e di festività popolare. In tutto il paese, le città si preparano a celebrare questa importante ricorrenza con una combinazione di riti tradizionali, eventi culturali e festeggiamenti...

SOGGIORNI

ATTRAZIONI

VOLI

TRANSFER TAXI

NOLEGGIO AUTO

La storia di Castel dell’Ovo

La storia di Castel dell’Ovo

Castel dell’Ovo, un’imponente fortezza che domina il panorama di Napoli, racchiude in sé secoli di storia e leggende affascinanti che continuano a suscitare l’interesse dei visitatori di tutto il mondo. La sua presenza imponente sull’isolotto di Megaride, circondato dalle acque azzurre del Golfo di Napoli, è stata testimone di molteplici eventi che hanno plasmato il destino della città nel corso dei millenni.

Si è a lungo creduto che il castello risalisse all’epoca dell’Impero Romano, attribuendo la sua costruzione a Lucio Licinio Lucullo nel I secolo d.C. Tuttavia, studi più recenti suggeriscono che il suo nucleo originario sia stato edificato nel 1128. L’isolotto di Megaride, dove sorge il castello, fu in origine parte della vasta tenuta di Lucullo, testimoniata dai ritrovamenti archeologici che hanno rivelato tracce della sua presenza. Nel corso dei secoli, il complesso subì diverse trasformazioni, diventando una fortezza durante il declino dell’Impero Romano e ospitando persino Romolo Augustolo, l’ultimo imperatore di Roma dopo la sua deposizione nel 476 d.C.

 

La leggenda dell’uovo

Tuttavia, ciò che rende il Castel dell’Ovo ancora più affascinante è la sua leggenda legata a un uovo magico, da cui deriva il suo nome. Secondo la leggenda, il grande poeta latino Publio Virgilio Marone, noto anche per le sue abilità magiche, avrebbe collocato un uovo all’interno del castello, sospeso in una gabbia di ferro sopra una caraffa d’acqua. Questo uovo avrebbe avuto il potere di influenzare il destino del castello e di tutta Napoli. La leggenda, risalente almeno al 300 a.C., narra che se l’uovo fosse stato rotto o ritrovato, il castello sarebbe crollato, portando sventure sulla città. Si dice che questo uovo fosse stato depositato da Partenope, una delle leggendarie sirene che popolavano le acque del Golfo di Napoli.

Il castello oggi

Oggi, il Castel dell’Ovo si presenta come una delle principali attrazioni turistiche di Napoli, accogliendo visitatori da tutto il mondo desiderosi di esplorare le sue sale cariche di storia e ammirare le magnifiche vedute panoramiche sulla città e sul mare circostante. Dopo essere stato una residenza per nobili e monarchi, una prigione e un deposito militare, il castello è ora aperto al pubblico come sito storico e culturale. Attraverso lavori di restauro condotti nel corso degli anni, il castello ha conservato il suo fascino antico, offrendo ai visitatori la possibilità di immergersi nelle vicende che lo hanno reso un simbolo della città.

Eventi culturali, mostre d’arte e manifestazioni storiche contribuiscono a valorizzare il patrimonio del castello, rendendolo una tappa imprescindibile per chi visita Napoli. Il suo profilo distintivo contro il cielo e il mare continua a incantare e ispirare coloro che lo visitano, mantenendo viva la sua ricca storia e le leggende che lo circondano. Con il passare del tempo, il Castel dell’Ovo rimane un simbolo di resistenza e speranza per la città di Napoli, testimone silenzioso di epoche passate e guardiani dei suoi segreti più profondi.

 

Precedente