NEW

La storia di Castel dell’Ovo

La storia di Castel dell'Ovo Castel dell'Ovo, un'imponente fortezza che domina il panorama di Napoli, racchiude in sé secoli di storia e leggende affascinanti che continuano a suscitare l'interesse dei visitatori di tutto il mondo. La sua presenza imponente...

Nazca: le linee che sconcertano gli archeologi

Nel cuore del deserto di Nazca, nella regione costiera del Perù, si trovano alcune delle opere più misteriose e affascinanti del mondo antico. Stiamo parlando dei geoglifi di Nazca. Queste immense figure disegnate sul terreno, visibili solo dall'alto, hanno...

Perché il Festival della Canzone Italiana si fa a Sanremo?

La storia e le origini del festival di Sanremo Il Festival di Sanremo rappresenta un pilastro della cultura italiana, una celebrazione annuale che mescola la musica, lo spettacolo e la tradizione, ma sapete perchè il festival della canzone italiana si fa a Sanremo?....

I piatti migliori delle Dolomiti

Le Dolomiti, cuore delle Alpi, sono una terra incantata non solo per le maestose vette rocciose e i panorami mozzafiato, ma anche per la ricca tradizione culinaria che caratterizza le comunità locali. Prenota subito il tuo hotel sulle dolomiti: In questo viaggio...

I Carnevali più famosi d’Italia

I Magnifici Carnevali d'Italia: Una Festa di Colori, Maschere e Tradizioni L'Italia è terra di antiche tradizioni e celebrazioni, e tra le festività più spettacolari e colorate spiccano i suoi rinomati carnevali. Ognuno di essi è un'esperienza unica, ricca di storia,...

Le terme più esclusive delle Dolomiti

Le Dolomiti, patrimonio dell'umanità e paradiso naturale, ospitano alcuni degli hotel con spa più belli e romantici d'Italia. Questi rifugi di lusso promettono non solo un'esperienza termale straordinaria ma anche viste panoramiche spettacolari e un'atmosfera...

Il carnevale di Venezia 2024: storia, origini, dove e quando

Il Carnevale di Venezia è uno dei più famosi e affascinanti eventi culturali del mondo, celebrato nella pittoresca cornice della città lagunare. Questa festa sfarzosa, caratterizzata da maschere elaborate, costumi sontuosi e una ricca storia, attira visitatori da...

dove si trovano le migliori piste da sci in Italia?

L'Italia è una terra ricca di bellezze naturali e offre un'ampia varietà di destinazioni per gli amanti degli sport invernali. Le piste da sci del Paese, immerse in paesaggi mozzafiato, attirano sciatori di tutte le fasce d'età e livelli di esperienza. In questo...

5 cose insolite da fare a Roma

Roma, la città eterna, offre non solo una ricca storia e cultura, ma anche esperienze uniche che trasformeranno la tua visita in un'avventura indimenticabile. Scopri cinque attività insolite da includere nel tuo itinerario romano. Candlelight: Concerti Immersivi al...

10 cose da fare a Milano a Gennaio

Immergiti nell'Incanto di Milano a Gennaio: 10 Esperienze Straordinarie da Non Perdere Il cuore di Milano batte all'unisono con eventi straordinari anche nel freddo mese di gennaio. La città, sempre viva e vibrante, offre un mix irresistibile di cultura, arte e...

SOGGIORNI

ATTRAZIONI

VOLI

TRANSFER TAXI

NOLEGGIO AUTO

La leggenda del quadro dell’anima dannata

La Chiesa della Missione ai Vergini di Napoli costruita dal Vanvitelli possiede al suo interno un quadro su cui si narra la leggenda di un amore contrastato
La città di Napoli nasconde leggende e misteri, come quella del quadro dell’anima dannata presente all’interno della Chiesa della Missione ai Vergini.

Napoli è considerata da molti la città più bella del mondo. “Guarda Napoli e poi muori” afferma Goethe: una frase che racchiude l’essenza della città che da sempre incanta e stupisce chiunque la visita.

Il capoluogo campano, oltre alle bellezze paesaggistiche dovute alla sua invidiabile posizione sul mare, possiede tesori d’arte inestimabili, tra cui decine e decine di chiese che portano la firma dei più illustri architetti del passato.

Tra queste, la Chiesa della Missione ai Vergini, detta anche chiesa dei Lazzaristi, la cui costruzione è frutto in gran parte del lavoro di Luigi Vanvitelli, il quale terminò l’opera nel 1760.

L’edificio è considerato uno dei capolavori del Vanvitelli e modello di riferimento per l’architettura religiosa della città.

La sagrestia della Chiesa della Missione ai Vergini di Napoli possiede qualcosa di molto particolare: qui è custodita la terza ampolla contenente il sangue di San Gennaro, il santo patrono della città. Vi è inoltre un inginocchiatoio e un dipinto molto speciale a cui è legata una storia leggendaria: il quadro dell’anima dannata.

La leggenda del quadro dell’anima dannata

La leggenda legata al quadro della Chiesa della Missione ai Vergini parte dalla storia dell’amore tra un ricco cavaliere forestiero e una giovane donna napoletana. I due non erano destinati a convolare a giuste nozze, a causa della grande disparità di ceto.

La ragazza, per dimenticare l’amore impossibile per il cavaliere, comincia a prostituirsi, finendo in un circolo infelice di maltrattamenti e sfruttamento finché, esausta, si lascia morire.

Quando il cavaliere apprende la notizia, disperato, decide di rinunciare ai suoi averi e di cambiare vita. Nel tentativo di sfuggire al senso di colpa per aver provocato la morte dell’amante, diventa sacerdote.

Per anni l’uomo si dedica senza sosta alla preghiera per l’anima del suo amore perduto, chiedendo perdono per i peccati commessi. Finché un giorno, mentre è inginocchiato a pregare, gli appare la giovane che, in preda all’ira, gli ordina di smettere di pregare perché non è più possibile tornare indietro e lei resterà dannata per sempre.

Il fantasma, per convincere il sacerdote a rinunciare alle sue preghiere per lei, appoggia le mani sul quadro di fronte all’inginocchiatoio per spaventarlo. In pochi istanti dal quadro si sprigiona del fumo nero e l’uomo sviene.

Al suo risveglio, in presenza dei confratelli accorsi in soccorso, tutti si rendono conto che sul quadro ci sono impresse le orme di due mani, ancora visibili oggi.

Chiesa della Missione ai Vergini
Altar with polychrome marbles (about 1760) – Misericordiella Church in Naples” by Carlo Raso is marked with Public Domain Mark 1.0.

Precedente

Il Prossimo