NEW

la spada nella roccia si trova in Toscana

Nel cuore della Toscana, tra le dolci colline e i borghi medievali, si trova una delle leggende più affascinanti e misteriose d'Italia: la Spada nella Roccia. Questa storia non è un mito arturiano, ma una realtà legata alla figura di San Galgano, un cavaliere vissuto...

Il mistero dei Bronzi di Riace

La Calabria, una regione affascinante situata all'estremità meridionale dell'Italia, è nota per la sua ricca storia, i paesaggi mozzafiato e le tradizioni antiche. Tuttavia, tra le sue coste frastagliate e le montagne impervie, si cela un mistero che ha affascinato...

Le 5 Ville più Belle da Visitare a Como e Dintorni

La pittoresca città di Como, situata sulle rive del celebre Lago di Como, è rinomata per la sua bellezza naturale, la sua storia ricca di cultura e le sue affascinanti ville. Queste dimore storiche, spesso immerse in lussureggianti giardini paesaggistici e affacciate...

5 luoghi da visitare assolutamente in Piemonte in primavera

Il Piemonte è una regione del nord-ovest dell'Italia nota per i suoi paesaggi vari, dalla maestosa catena montuosa delle Alpi alle sue verdi valli e storiche città. Ricco di storia, arte e natura, il Piemonte offre una varietà di destinazioni affascinanti che...

7 sentieri escursionistici in Piemonte da non perdere

Scoprire il Piemonte a Piedi: 7 Percorsi Escursionistici Imperdibili       Il Piemonte, con i suoi paesaggi vari e affascinanti, offre agli appassionati di escursionismo una gamma incredibile di sentieri, dai più tranquilli percorsi di bassa montagna alle...

Castelluccio di Norcia quando visitarlo e ammirare le fioriture

Nel cuore dell'Appennino umbro-marchigiano, tra i maestosi Monti Sibillini, si nasconde un tesoro di rara bellezza: la fioritura a Castelluccio di Norcia. Questo piccolo borgo medievale, circondato da distese di pianure ondulate e colorate, si trasforma ogni anno in...

5 luoghi dove fare un picnic in Toscana

La Toscana, con la sua bellezza senza tempo e il suo fascino intramontabile, offre una vasta gamma di luoghi perfetti per un picnic all'aperto. Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica immersa nella natura, ecco cinque luoghi che secondo noi sono i migliori per...

passeggiate in Lombardia: 5 sentieri a un’ora da Milano

Scopri le Passeggiate in Lombardia: 5 Percorsi Entusiasmanti a un'ora da Milano La Lombardia, terra di straordinaria bellezza paesaggistica e ricca di storia e cultura, offre una miriade di opportunità per chi ama immergersi nella natura. Le passeggiate in Lombardia...

misteri delle tombe di Sipan

Il tesoro degli antichi signori Moche" Nelle terre fertili della valle di Lambayeque, lungo le coste settentrionali del Perù, si celano i segreti di una delle più straordinarie scoperte archeologiche del XX secolo: le tombe di Sipan. Queste antiche sepolture,...

5 cose da fare in Piemonte a Pasquetta

Il Piemonte, con le sue valli incantevoli, i vigneti rigogliosi e le cime alpine, offre una varietà di paesaggi e esperienze che lo rendono il luogo ideale per trascorrere la Pasquetta. Che siate alla ricerca di avventure all'aria aperta, di tranquilli picnic tra i...

SOGGIORNI

ATTRAZIONI

VOLI

TRANSFER TAXI

NOLEGGIO AUTO

Curiosità e utilizzi delle mele in Trentino

Quando si pensa al Trentino Alto Adige, oltre alle meravigliose montagne, alla natura e alla cucina tipica del contesto alpino, ci si ricorda anche di un alimento davvero gustoso e veramente particolare, ossia la mela. Codesto frutto si può definire in parte l’emblema di questa splendida regione, grazie a diverse tipologie di mele coltivate (sono decine), ai loro principi nutritivi e alla loro versatilità in cucina. Infatti, la mela trentina viene consumata in molti modi, dai gustosi succhi al celeberrimo e buonissimo strudel, ma viene poi utilizzata per creare liquori davvero particolari, grappe, marmellate oppure spuntini molto appetitosi e freschi. Percorrere la storia della mela trentina potrebbe essere davvero interessante, per conoscere al meglio questo frutto e infine apprezzarlo realmente, creando piatti buoni e sani nelle nostre cucine.

 

La storia della mela: le origini

Le origini della mela, in realtà, sono molto lontane dall’Italia, infatti questo frutto è originario dell’Asia Minore. Presto l’alimento divenne merce di scambio con altre civiltà, tra cui l’Egitto: infatti, il grande faraone Ramses II, stupito dal gusto del succoso frutto, decise di portarlo e farlo coltivare nella propria patria. Naturalmente, pochi secoli dopo ci fu un commercio diretto con la civiltà greca, la quale decise di portare in tutta Europa alcuni alberi di melo. Furono poi i romani che fecero di questo frutto un simbolo di ricchezza e buon gusto, cominciando altresì a creare altre tipologie di mele utilizzandole in molteplici modi anche in cucina. Con il passare degli anni e la colonizzazione dell’intera penisola italica, gli alberi di mele si sono presto spostati al nord in contesti tipicamente alpini, consoni alla coltivazione della mela.


“Mele Rosse” by ZioDave is licensed under CC BY-SA 2.0

 

La mela in Trentino: quante tipologie ci sono?

Quante mele ci sono in Trentino? In regione vengono coltivate tipologie molto diverse, con consistenze dissimili e soprattutto gusti molto differenti tra loro. Sono presenti nelle grandi coltivazioni le “mele rosse”, classificate in Mela Braeburn, Mela Evelina, Mela Fuji, Mela Royal Gala e Mela Delicious. Queste tipologie sono caratterizzate da un gusto dolce e dalla consistenza compatta, con la tendenza durante la maturazione a diventare leggermente spugnose con una lieve punta di piacevolissima acidità. Successivamente c’è la celebre mela gialla del Trentino, ossia la Mela Golden Delicious, con il suo gusto fresco, dolce e dalla consistenza morbida. Questa mela è sicuramente una delle più apprezzate dal mercato trentino e non solo: viene utilizzata tipicamente per la preparazione degli strudel, delle mele cotte e delle mele al forno. Infine, nella regione viene anche coltivata la buonissima “mela verde”, ossia la Mela Granny Smith, fresca, succosa, molto compatta e soprattutto caratterizzata da un gusto più aspro rispetto alle altre, ma molto buona da utilizzare in cucina (provala nelle insalate) e per aromatizzare le bevande. Complessivamente le tipologie di mele del Trentino sono decine e decine. Il territorio conta oltre 18 mila ettari di coltivazioni di mele con oltre 8 mila famiglie impegnate nella loro coltivazione.

Ogni anno la produzione si attesta circa a 1,5 milioni di tonnellate nell’intera Regione Trentino Alto Adige, ovvero il 15% circa della produzione europea e circa il 70% di quella nazionale. All’estero vanno indicativamente 750 mila tonnellate di mele. Tra i Paesi mondiali, l’Italia è al quarto posto per la coltivazione di mele.

 

I diversi utilizzi della mela trentina in cucina

Dopo aver analizzato le diverse classificazioni delle mele trentine, interessante sarebbe scoprire come utilizzare le molteplici tipologie in cucina. Le mele dotate di un gusto più dolce, come la mela rossa o la Golden Delicious, possono essere utilizzate per le marmellate, i succhi oppure per alcune grappe. Questi tipi di mela, inoltre, possono essere sfruttati anche per creare salse dolci da accompagnamento per secondi piatti, soprattutto a base di carne come arrosti, filetti e controfiletti. La mela verde, siccome ha un gusto molto fresco e particolare, viene consigliata per uso in cucina, nelle insalate oppure per bevande analcoliche.

Oggi, infine, sono molto apprezzati soprattutto dai ragazzi anche degli snack a base di mela, come i pezzi di mela essiccati, molto utili anche per aromatizzare liquori o cibi caldi e freddi.


“meleverdi” by Piotr Zygulski is licensed under CC BY-SA 2.0

Precedente

Il Prossimo