NEW

Cinque Terre in estate: trekking panoramici e spiagge incantevoli a giugno e luglio

Le Cinque Terre, un insieme di cinque pittoreschi villaggi costieri situati nella regione Liguria, sono una destinazione ideale per una vacanza estiva a giugno e luglio. Conosciute per i loro paesaggi mozzafiato, le spiagge incantevoli e le affascinanti escursioni, le...

la spada nella roccia si trova in Toscana

Nel cuore della Toscana, tra le dolci colline e i borghi medievali, si trova una delle leggende più affascinanti e misteriose d'Italia: la Spada nella Roccia. Questa storia non è un mito arturiano, ma una realtà legata alla figura di San Galgano, un cavaliere vissuto...

Il mistero dei Bronzi di Riace

La Calabria, una regione affascinante situata all'estremità meridionale dell'Italia, è nota per la sua ricca storia, i paesaggi mozzafiato e le tradizioni antiche. Tuttavia, tra le sue coste frastagliate e le montagne impervie, si cela un mistero che ha affascinato...

Le 5 Ville più Belle da Visitare a Como e Dintorni

La pittoresca città di Como, situata sulle rive del celebre Lago di Como, è rinomata per la sua bellezza naturale, la sua storia ricca di cultura e le sue affascinanti ville. Queste dimore storiche, spesso immerse in lussureggianti giardini paesaggistici e affacciate...

5 luoghi da visitare assolutamente in Piemonte in primavera

Il Piemonte è una regione del nord-ovest dell'Italia nota per i suoi paesaggi vari, dalla maestosa catena montuosa delle Alpi alle sue verdi valli e storiche città. Ricco di storia, arte e natura, il Piemonte offre una varietà di destinazioni affascinanti che...

7 sentieri escursionistici in Piemonte da non perdere

Scoprire il Piemonte a Piedi: 7 Percorsi Escursionistici Imperdibili       Il Piemonte, con i suoi paesaggi vari e affascinanti, offre agli appassionati di escursionismo una gamma incredibile di sentieri, dai più tranquilli percorsi di bassa montagna alle...

Castelluccio di Norcia quando visitarlo e ammirare le fioriture

Nel cuore dell'Appennino umbro-marchigiano, tra i maestosi Monti Sibillini, si nasconde un tesoro di rara bellezza: la fioritura a Castelluccio di Norcia. Questo piccolo borgo medievale, circondato da distese di pianure ondulate e colorate, si trasforma ogni anno in...

5 luoghi dove fare un picnic in Toscana

La Toscana, con la sua bellezza senza tempo e il suo fascino intramontabile, offre una vasta gamma di luoghi perfetti per un picnic all'aperto. Se sei alla ricerca di un'esperienza autentica immersa nella natura, ecco cinque luoghi che secondo noi sono i migliori per...

passeggiate in Lombardia: 5 sentieri a un’ora da Milano

Scopri le Passeggiate in Lombardia: 5 Percorsi Entusiasmanti a un'ora da Milano La Lombardia, terra di straordinaria bellezza paesaggistica e ricca di storia e cultura, offre una miriade di opportunità per chi ama immergersi nella natura. Le passeggiate in Lombardia...

misteri delle tombe di Sipan

Il tesoro degli antichi signori Moche" Nelle terre fertili della valle di Lambayeque, lungo le coste settentrionali del Perù, si celano i segreti di una delle più straordinarie scoperte archeologiche del XX secolo: le tombe di Sipan. Queste antiche sepolture,...

SOGGIORNI

ATTRAZIONI

VOLI

TRANSFER TAXI

NOLEGGIO AUTO

5 sentieri per famiglie sulle Dolomiti

Sentieri da Percorrere con la Famiglia sulle Dolomiti: Un Paradiso per Tutti

Le Dolomiti, patrimonio mondiale dell’UNESCO, offrono uno scenario mozzafiato e una varietà infinita di sentieri che possono soddisfare le esigenze di tutta la famiglia. Che siate escursionisti esperti o che abbiate bambini piccoli, questi percorsi offrono panorami incantevoli e avventure indimenticabili. Ecco una guida ai migliori sentieri da percorrere con la famiglia sulle Dolomiti.

Powered by GetYourGuide

 

 

Prenota subito il tuo hotel sulle Dolomiti

 

1. Passeggiata Lungo la Vecchia Ferrovia della Val Gardena

Questa facile passeggiata segue il percorso della storica ferrovia della Val Gardena, collegando Ortisei (a 1230 metri di altitudine) a Plan (Selva di Val Gardena), passando attraverso Santa Cristina (1428 metri). Il tragitto completo è di dieci chilometri, accessibile anche con passeggini o biciclette. È possibile iniziare la camminata da diversi punti lungo il percorso e scegliere di percorrerne solo una parte. Lungo il cammino, pannelli fotografici illustrano la storia della ferrovia, amata sia dai turisti che dai residenti.

Se riuscite a distogliere i bambini dal parco giochi, vi aspetta una piacevole passeggiata pianeggiante di circa un’ora. Il Sassolungo apparirà presto a farvi compagnia, e la valle si aprirà offrendovi splendide vedute. Poco prima di Santa Cristina, troverete un altro incantevole parco giochi con uno scivolo verde, giochi a molla e una sabbiera con carrucola.

Il percorso classico (altrimenti potete girare a sinistra sulla Streda Paul) conduce a un altro punto di grande interesse per i bambini: una delle nove gallerie originali, ancora accessibile. Che meraviglia quando la porta si aprirà magicamente!

File:Interno ex galleria ferroviaria Santa Cristina Valgardena - lug  2020.jpg - Wikimedia Commons

:Interno ex galleria ferroviaria Santa Cristina Valgardena – Licenza creative commons

Prima di raggiungere la galleria, si consiglia una sosta alla ricostruzione in legno della stazione, dove potrete vedere un filmato d’epoca. Questo video è molto interessante sia per gli adulti che per i bambini, mostrando com’era una delle ferrovie più amate dell’Alto Adige.

INFO UTILI:

LUOGO: Val Gardena
PARTENZA: Roncadizza, Ortisei, Santa Cristina o Selva Val Gardena, a scelta
ARRIVO: A scelta in una delle località sopra indicate
ALTITUDINE: Circa 1500 metri
DURATA: Tre ore
LUNGHEZZA: L’intero percorso è di 10 chilometri
DISLIVELLO: Circa 400 metri
PASSEGGINO: Sì
PUNTI DI RISTORO: Presenti in tutte le località lungo il percorso

 

Prenota subito il tuo hotel sulle Dolomiti

 

Powered by GetYourGuide

 

 

2. Sentiero per Famiglie: Malga Spitzbühl, Alpe di Siusi

Per chi desidera esplorare l’Alpe di Siusi, è importante sapere che l’accesso con veicoli privati è chiuso dalle 9 alle 17. Potete raggiungerla tramite cabinovia da Siusi, ovovia da Ortisei, autobus dalle località a valle, o soggiornando in una struttura sull’Alpe con pass di accesso.

Sunset on the Alpe di Siusi | The sun sets over the Sassolun… | Flickr

Alpe di Siusi – licenza Creative Commons

Un’ottima passeggiata per famiglie è quella che conduce alla Malga Spitzbühl, famosa per la sua terrazza panoramica con vista sul massiccio dello Sciliar. Questo sentiero parte da Compaccio, raggiungibile con cabinovia o autobus, e segue le indicazioni per l’Alpenhotel Panorama. Dopo una pausa al parco giochi dell’hotel, si prosegue verso la Baita Laurinhutte, attraversando prati dove si possono vedere le mucche.

La Malga Spitzbühl è raggiungibile in circa un’ora e offre un delizioso pranzo con uova e speck. Il percorso è lungo 9,9 km andata e ritorno, adatto a passeggini e con un dislivello di 283 metri.

Info utili:

PARTENZA: Compaccio
Lunghezza: 9,9 km a/r
Adatto a passeggini: Sì
Dislivello: +283m / -283m
Itinerario: Compaccio – Alpenhotel Panorama – Baita Laurinhutte – Malga Spitzbühl

 

Prenota subito il tuo hotel sulle Dolomiti

 

3. Lago di Braies – Giro del Lago

Il Lago di Braies, conosciuto anche come “la perla delle Dolomiti”, è uno dei laghi più belli d’Italia. Il sentiero che circonda il lago è perfetto per una passeggiata in famiglia. Questo percorso è adatto a tutte le età e offre una vista spettacolare sulle acque turchesi del lago e sulle montagne circostanti. Il percorso è ben segnalato e, se desiderate, potete noleggiare una barca a remi per un’esperienza ancora più indimenticabile.

Il sentiero intorno al Lago di Braies è adatto anche ai bambini. Lungo entrambe le rive, ci sono diverse panchine dove fermarsi per rilassarsi e ammirare il paesaggio.

File:Lago di Braies a maggio.jpg - Wikimedia Commons

Lago di Braies – licenza creative commons

Per apprezzare pienamente la bellezza del lago, è consigliabile soggiornare almeno un giorno nelle vicinanze, così da poterlo esplorare in diversi momenti della giornata. Essendo una meta molto popolare, per godere della sua magia è meglio visitarlo al tramonto o nelle prime ore del mattino.

Dopo aver esplorato il lago con i bambini, potete recuperare le energie con uno spuntino in uno dei locali situati proprio di fronte al lago. Nella stessa struttura dell’hotel troverete anche un negozio di souvenir dove acquistare un ricordo di questa splendida escursione.

Per noi, questo incantevole lago altoatesino è un luogo fiabesco che merita assolutamente una visita.

Info utili:

PARTENZA: Parcheggio Lago di Braies
Lunghezza: 3,6 km a/r
Adatto a passeggini: Sì
Dislivello: Minimo, percorso quasi pianeggiante
Itinerario: Parcheggio Lago di Braies – Sentiero intorno al Lago di Braies – Parcheggio Lago di Braies

 

Prenota subito il tuo hotel sulle Dolomiti

 

4. Il Sentiero Marciò: Un’Avventura Familiare nel Parco Naturale Paneveggio

Il Sentiero Marciò è un percorso circolare nel Parco Naturale Paneveggio, ideale per le famiglie con bambini grazie al suo tracciato pianeggiante e senza dislivelli.

Questo itinerario è facilmente percorribile anche con i passeggini, rendendolo accessibile a tutti. Si snoda attraverso una foresta di maestosi abeti rossi, che rappresentano il 90% degli alberi presenti, e segue il corso del torrente Travignolo, che forma piccole gole e cascate lungo il suo percorso.

La zona è conosciuta come la “foresta dei violini” perché gli abeti rossi qui presenti sono rinomati per le loro qualità acustiche, utilizzati dai liutai per la costruzione di strumenti musicali a corda. Alcune installazioni lungo il sentiero permettono di ascoltare il suono del legno, creando un’esperienza sonora sorprendente che incanterà i bambini con echi che si propagano nella foresta.

Uno dei punti salienti del percorso è il ponte coperto che attraversa il torrente Travignolo, introducendo i visitatori in un ambiente naturale affascinante. Il sentiero, lungo 2 km e percorribile in circa un’ora, è arricchito da pannelli informativi che svelano i segreti del bosco e della fauna del Parco Naturale Paneveggio.

Sentiero Marciò, col passeggino tra abeti rossi e ponti sospesi -  BabyTrekking

Sentiero Marciò, col passeggino tra abeti rossi e ponti sospesi – BabyTrekking – Licenza creative commons

Per chi desidera prolungare l’escursione, il sentiero prosegue verso il Lago di Paneveggio (o di Forte Buso). Tuttavia, il percorso ad anello si conclude con un attraversamento spettacolare del torrente Travignolo su un ponte sospeso. In questo tratto, la bellezza della natura è particolarmente impressionante, con alberi imponenti e il torrente che forma una gola pittoresca con cascate meravigliose.

Prima di iniziare l’escursione, è consigliabile visitare il centro visitatori del Parco Naturale Paneveggio. Qui, pannelli illustrativi e materiali informativi offrono una panoramica del percorso e della storia di questa splendida area naturale. È possibile anche raccogliere depliant e altri materiali utili da consultare durante la passeggiata.

Dal Sentiero Marciò partono altre affascinanti escursioni, facilmente individuabili grazie ai segnavia in legno, per chi desidera esplorare ulteriormente questo meraviglioso parco naturale.

Info utili:

PARTENZA: Parcheggio del Centro Visitatori del Parco Naturale Paneveggio
Lunghezza: 2 km
Adatto a passeggini: Sì
Dislivello: Nessuno
Itinerario: Parcheggio del Centro Visitatori – Sentiero Marciò – Ponte coperto sul torrente Travignolo – Ritorno al Parcheggio del Centro Visitatori

 

Prenota subito il tuo hotel sulle Dolomiti

 

 

5. Escursione sul Sentiero della Pace nel Parco Naturale Monte Baldo

il Sentiero della Pace nel Parco Naturale Monte Baldo. Questo sentiero, situato in un’oasi naturale incontaminata, si snoda tra pascoli e creste rocciose. La zona è di grande importanza geologica per la complessa stratificazione delle rocce e ospita una ricca flora tutta da esplorare.

Il percorso ad anello, che dura circa 3 ore, parte dal Campeggio di Polsa, raggiungibile in circa 35-40 minuti da Rovereto. Dopo aver parcheggiato, seguite le indicazioni per Monte Vignola.

Lungo il cammino, troverete pannelli illustrativi che vi guideranno. Fin dai primi passi, il panorama che si apre davanti a voi è straordinario e ogni volta che vi fermate, scoprirete nuovi dettagli mozzafiato. Il primo tratto è in leggera salita e vi porta a Malga Vignola, poi al bivio per Monte Vignola.

Da qui, con una deviazione di circa 25 minuti (andata e ritorno), potete raggiungere la vetta, che offre una vista spettacolare sull’ultima parte della Vallagarina e l’inizio della pianura veneta, con il Monte Altissimo alla vostra destra. Tornati sul percorso ad anello, vi troverete su un sentiero panoramico prevalentemente in discesa che conduce fino alla Bocca d’Ardole.

Sentiero della Pace, Monte Baldo - Il Trentino dei Bambini

Sentiero della Pace, Monte Baldo – Licenza Creative commons

Questa è probabilmente la parte più scenografica dell’escursione. Una volta arrivati alla Bocca d’Ardole, potete fare un’altra deviazione di circa 15 minuti per raggiungere il Corno della Paura, passando attraverso ampie gallerie che piaceranno sicuramente ai bambini.

Il percorso si conclude ritornando sul sentiero principale fino a Malga Susine, un’ottima opzione se non avete previsto un pranzo al sacco. Successivamente, si ritorna all’abitato di Polsa. Se vi resta ancora tempo ed energia, potete visitare il parco giochi Cesare Battisti nel centro di Brentonico. Questo ampio spazio verde è attrezzato con numerosi giochi e attività organizzate dall’animazione, che si svolgono ogni pomeriggio dalle 16 in poi. È un luogo perfetto per far divertire i più piccoli e rilassarsi all’ombra di alberi secolari, su prati curati o su comode panchine disseminate nel parco.

PARTENZA: Campeggio di Polsa
Lunghezza: 7 km ad anello
Adatto a passeggini: No
Dislivello: +300m / -300m
Itinerario: Campeggio di Polsa – Malga Vignola – Monte Vignola – Bocca d’Ardole – Corno della Paura – Malga Susine – Polsa

 

 

 

 

Precedente